il Linguaggio delle malattie, sito web sulle Ali dell'inifinito.it di Garbin Luca-Sulle ali dell'infinito di Luca Garbin

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Sulle ali dell'infinito di Luca Garbin

il Linguaggio delle malattie

linguaggio_malattie
Apparato  cardiocircolatorio

Il cuore è da sempre considerato la sede dei sentimenti e la circolazione sanguigna viene associata al libero fluire delle emozioni e del piacere.
Le malattie che colpiscono l’apparato cardiocircolatorio riguardano, quindi, la gestione dei rapporti affettivi e la capacità di dare e ricevere amore, nonché la possibilità di accogliere in sé felicità e gioie.
L’ipertensione, ad esempio, rispecchia lo sforzo che la persona compie per vivere, l’eccessivo autocontrollo e le elevate aspettative verso sé con cui tenta di mascherare la difficoltà di affermarsi e di trovare un senso nella vita.
La tachicardia sopraggiunge quando si cerca di frenare il movimento spontaneo delle emozioni: una parte di sé vorrebbe rimanere statica, indifferente, far prevalere la razionalità, mentre l’altra vorrebbe imprimere un ritmo diverso, consentire alle energie di circolare e di fuoriuscire liberamente.
L’infarto è causato dal restringimento o dall’occlusione delle coronarie, in seguito ad elevati carichi di stress e tensione, ma giocano un ruolo importante anche le caratteristiche di personalità dell’individuo. I soggetti a rischio sono freddi, chiusi, nervosi, cercano di arginare o di rinnegare la propria emotività e, analogamente, la carenza di elasticità comportamentale si riflette sulle arterie e sui vasi sanguigni che irrorano il cuore.

 

 

Apparato respiratorio

La respirazione è il processo che permette di acquisire l’energia vitale dall’esterno e di espellere i prodotti di scarto dai polmoni.
I disturbi che interessano questo apparato posso fornire informazioni circa la qualità dell’aria che si respira negli ambienti e nei rapporti; i problemi respiratori possono alludere al timore di accogliere la vita, di esprimere parole ed emozioni, alle difficoltà di difendersi dagli attacchi, al senso di oppressione che si prova in rapporti che creano dipendenza.
La tosse secca esprime metaforicamente un vissuto di rabbia e intolleranza che il malato non ha il coraggio di esternare a parole; la tosse grassa ha la funzione di liberare il muco dai bronchi e può quindi segnalare la volontà di allontanare qualcosa di sgradevole e soffocante.
Il raffreddore è un escamotage di cui una persona si serve inconsciamente per permettersi di piangere: in questo modo può liberare le lacrime inespresse senza temere di essere rifiutato o di apparire debole.
La sinusite è un altro modo di esprimere il disagio; come il rancore che si accumula, il muco rimane bloccato e continua a ristagnare nelle fosse nasali, procurando dolore.
L’asma ha origine dall’eccessiva dipendenza dalla figura materna ed insorge nel momento in cui il soggetto decide di intraprendere un’iniziativa autonoma. Il timore di non essere in grado di sopravvivere induce un broncospasmo che impedisce all’aria di uscire, allo scopo di trattenerne il più possibile per fronteggiare il pericolo.
 

Apparato locomotore

L’apparato locomotore è composto dal sistema scheletrico e da quello muscolare e svolge le funzioni di sostegno e di movimento.
I problemi che interessano le ossa hanno a che fare con le difficoltà relative al supporto (affettivo, sociale, materiale) e con le responsabilità di cui la persona si fa carico, mentre lo stato di salute di muscoli e articolazioni rispecchia il suo grado di libertà, flessibilità e indipendenza.
Un dolore come quello alla zona cervicale è tipico di un individuo chiuso nella sua rigidità, incapace di notare ciò che accade intorno a sé e di servirsene; indica, inoltre, la presenza di un blocco nel ponte di collegamento fra mente e corpo, l’interruzione del contatto fra ragione ed emozioni.
La lombalgia, più comunemente detta mal di schiena, è il risultato di un accumulo di tensione nelle fasce muscolari che sorreggono la colonna vertebrale ed è tipica di un soggetto che si assume un carico eccessivo di responsabilità, a cui non riesce a sottrarsi nemmeno quando il corpo raggiunge il limite massimo di sopportazione. La schiena, ultra-sollecitata, si blocca per impedire che sforzi ulteriori arrivino a danneggiare seriamente la salute.
reumatismi si presentano con dolori, difficoltà di movimento e ridotta flessibilità degli arti in persone che vivono una vita di sacrificio, dominata dal senso di dovere e dal continuo affanno, completamente distaccate dai propri bisogni e desideri. La malattia li obbliga in questo modo a rallentare, concedendo quel riposo che altrimenti non sarebbe possibile ottenere.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 

ELENCO DI ALCUNI SINTOMI PIÙ DIFFUSI

ABORTO: paura di vivere, paura di affrontare responsabilità

ACNE: conflitto interiore, paura del confronto con gli altri

AFOSI ORALE: collera o aggressività repressa

AIDS: amore represso, negazione dell’io, senso di colpa nell’area sessuale

ALCOLISMO: senso di colpa, senso di inadeguatezza di fronte alla vita, fuga

ALITOSI: malevolenza, vendetta, disordini verbali

ALLERGIE: isolamento, inflessibilità, difesa, evento che non abbiamo accettato presente nella nostra memoria emozionale

ALLUCE VALGO: mettersi da parte per soddisfare desideri o bisogni altrui

AMENORREA: shock emozionali, fragilità, rigidità, rifiuto

AMOR PROPRIO (mancanza di): resistenza alle lezioni della vita

ANCHE: determinazione nell’andare avanti

ANEMIA: incredulità, mancanza di gioia, paura di vivere, sentirsi incompresi dagli altri

ANGINA TONSILLARE: incapacità a chiedere, difficoltà di accettazione, sentimenti repressi

ANGINA PECTORIS: paura, sentimenti bloccati

ANO: rappresenta la fine di un processo, lasciar andare qualcosa o qualcuno

ANORESSIA: confusione, fuga, rinuncia, negazione dell’io, grande paura, “ogni parola è cibo, niente entra, niente esce”

ANSIA: insicurezza, disapprovazione di sé, sfiducia nella vita

ANULARE: legami ed unioni

APPARATO CIRCOLATORIO: blocco o fluidità eccessiva delle emozioni

APPARATO DIGERENTE: elaborazione errata degli avvenimenti

APPARATO ESCRETORIO: paura di lasciar andare qualcosa

APPARATO MUSCOLARE: sovraffaticamento, andare oltre le proprie possibilità

APPARATO RESPIRATORIO: repressione delle espressioni ed emozioni vitali, senso di colpa

APPARATO RIPRODUTTIVO: mancanza di creatività, di produttività, problemi sessuali

APPARATO SCHELETRICO: problemi agli organi corrispondenti, mancanza di sostegno nella vita (materiale, affettivo, sociale)

ARITMIA: riaffiorare di traumi passati non liberati

ARTERIOSCLEROSI: giudizio eccessivo, isolamento, grettezza

ARTICOLAZIONI: rigidità eccessiva, troppo esigente nei confronti di se stesso

ARTRALGIA: resistenza ad un cambiamento

ARTRITE: rigidità, testardaggine, aggressività repressa, carenza d’amore

ARTROSI: rigidità mentale con difficoltà a far fluire la vita, rancore che ha portato ad una chiusura di cuore

ASCESSO: situazione che mi provoca collera e che non riesco a risolvere

ASMA: mancanza di spazio, incapacità di dare amore, paura di essere abbandonati, senso di colpa per essere al mondo

ASTENIA: perdita di motivazione, mancanza di stimoli nelle proprie attività quotidiane


BALBUZIE: insicurezza, problemi con l’autorità

BOCCA E DENTI: mancanza di decisione, incapacita’ o impossibilita’ di afferrare, condizionamento da parte di altre persone, rabbia trattenuta

BORSITE: ira repressa, collera trattenuta, mancanza di spontaneità

BRACCIA: capacità di prendere, andare oltre le proprie possibilità, assumersi troppe responsabilità o volerle scaricare sugli altri, paura di non farcela in determinate situazioni

BRIVIDI: fuga da un lato di noi stessi, mancanza o perdita di ordine nella vita

BRONCHI: capacità di prenderci il nostro spazio vitale

BRONCHITE: conflitti, rabbie, turbamenti familiari e del proprio ambiente, senso di soffocamento

BULIMIA: paura di una perdita, grave mancanza di accettazione, vomita addosso agli altri i suoi problemi e non vuole risolverli (nel linguaggio c’è la parola troppo)


CALCOLI BILIARI: aggrapparsi a pensieri difficili e a esperienze amare, accumulo di paure o giudizi nei confronti di sé o degli altri

CANCRO: profondo conflitto interiore, distacco dalla globalità della vita, accumulo di odio, grande dolore, ferite profonde

CAPELLI: problemi nel prendere decisioni, mancanza di libertà, mancanza di forza

CAPELLI BIANCHI: necessità di essere più maturo per avere la forza di difendersi

CATARATTA: sensazione che il futuro sia oscuro e brutto

CAVIGLIE: flessibilità relativa a cambi di orientamento, il lato materiale in divergenza con quello spirituale

CEFALEA: perde filo del discorso, chiede spiegazioni

CELLULITE: emozioni trattenute dal nostro passato (rimpianti, dolori, paure, ecc…)

CERVELLO: processi mentali (pensieri malvagi, distorti, pensieri non benefici)

CIFOSI: sentirsi schiacciati dalla vita, difficoltà a mantenersi eretti

CISTI: problemi di crescita interiore, vecchie tematiche, antichi traumi

CISTI OVARICHE: solitudine, rabbia, ferite subite, dolore riguardo alla propria creatività o alla capacità di avere un figlio

CISTIFELLEA: rabbia, amarezza, aggressività, difficoltà nell’accettare le esperienze e nell’imparare le lezioni che vengono impartite, aggrapparsi a pensieri difficili e a esperienze amare.

CISTITE: isolamento, insicurezza, difficoltà a lasciar correre, grande collera, frustrazione o delusione proveniente da aspettative

COLICHE BILIARI: invidia, gelosia, rabbia, orgoglio

COLICHE RENALI: frustrazione, risentimento

COLLO: incapacità di vedere più aspetti di una situazione, paura di fronteggiare una situazione, paura di fare scelte negative, necessità di controllo, rigidità nei pensieri, rifiuto di vedere il punto di vista o la prospettiva altrui

COLON: capacità di usare un’idea o un’esperienza per trarci ciò di cui si ha bisogno, potere di rilasciare ciò di cui non si ha più bisogno, senso di ripugnanza

CONGESTIONE: sovraccarico di vari organi quali polmoni (emozioni trattenute, accettazione di cose o persone, tristezza, depressione), testa (eccesso di preoccupazioni, dubbi, paure)

COSCE E GLUTEI: difficoltà ad andare avanti nella vita, insicurezza rispetto al proprio potere e alla propria sessualità

COLITE: paura di qualcuno o qualcosa che mi rappresenta l’autorità, cattiva gestione delle emozioni

COSTIPAZIONE: rifiuto ad eliminare vecchie idee, emozioni, modelli che non sono più benefici

CRAMPI: tensioni, paure, bisogno di liberare, mancanza di rilassamento, non lasciarsi andare, trattenere qualcosa

CUORE: problemi con la parte emotiva di noi stessi, mancanza di gioia, antichi problemi emotivi, stress e tensioni

CUTE: rappresenta gli sforzi che facciamo per vivere ed essere felici, mancanza di autostima, sensibilità eccessiva o carente, problemi con il mondo esterno


DENTI: cambiamenti, difficoltà nel decidere

DEPRESSIONE (in generale): colpevolizzazione per l’ira e l’aggressività espresse, rifiuto delle responsabilità, rifiuto di entrare nel nuovo

DIABETE: incapacità di accettare e dare amore insieme al forte desiderio di averlo rimpianto per ciò che non è stato

DIARREA: paura in generale, rifiuto, non accettazione e bisogno di abbandonare vecchie e nuove tematiche

DISMENORREA (dolori mestruali): vulnerabilità, bisogno d’amore, problematiche legate all’accettazione della propria femminilità

DISPEPSIA (cattiva digestione): rabbia, paure esistenziali, non ci si sente protetti

DITA: dettagli della quotidianita’

DOLORE ACUTO: brusco richiamo all’attenzione da parte del corpo

DOLORE CRONICO: rifiuto a cambiare, vecchie paure e comportamenti


EIACULAZIONE PRECOCE: senso di colpa nei confronti del ruolo sessuale maschile, problematiche con il partner

EMICRANIA: rifiuto di una situazione

EMORROIDI: rifiuto, paura, ira

ENFISEMA: bisogno di libertà, paura di vivere, carenza di amore verso sé stessi, non accettazione

ENDOMETRIOSI: timore delle conseguenze della nascita di un figlio

EPILESSIA: vuoto, bisogno d’amore, senso di persecuzione e di lotta, rifiuto della vita

EPISTASSI: perdita di gioia

ERNIE: stress, confusione, tensioni, peso delle responsabilità, voler spezzare una struttura in cui ci sente prigionieri

ESOFAGO: difficoltà ad accogliere qualcuno o ad accettare una situazione


FEBBRE: perdita di contatto con la spiritualità, congestione tossica con la materia fisica, sedentarietà, rabbia trattenuta, desideri inespressi

FEGATO: coinvolgimento eccessivo, ira, rabbia profonda, tendenza cronica a biasimare sé stessi e gli altri, emozioni negative, mancanza di stima, inquietudine o preoccupazioni rispetto a qualcosa in cambiamento

FLATULENZA o GAS INTESTINALI: paura di lasciar andare una situazione non più benefica

FLEBITE: gioia bloccata

FRATTURA OSSEA: senso di ribellione contro qualcosa e qualcosa, senso di colpa

FRIGIDITA’: paura dei propri desideri e passioni sessuali, non accettazione, paura di lasciarsi andare

FRONTE: modalità di usare il proprio pensiero e di dirigere le idee


GAMBE: incapacità a progredire, evolversi e sollevarsi, mancanza di direzione e di voglia di andare

GASTRITE: aggressività trattenuta, collera poiché non ci sentiamo apprezzati

GENGIVE: dubbio o paura dei risultati e rimandare una decisione

GHIANDOLA PINEALE: uso inappropriato delle energie fisiche (sessuali) e mentali

GHIANDOLA PITUITARIA: indecisione

GINOCCHIA: orgoglio, troppa ostinazione o inflessibilità

GLUTEI: capacità di esercitare il potere, sentirsi costretti a stare seduti dove non si vuole

GOLA: rabbia inespressa, creatività bloccata, caparbia ostinazione, difficoltà di comunicazione, difficoltà di comunicare per sostenere sé stessi, difficoltà o rifiuto di recepire

GOMITI: incapacità a mutare direzione, troppa ostinazione, inflessibilità

GONFIORE: essere bloccati in vecchi schemi e idee, dilatare gli avvenimenti

GOTTA: impazienza, ira, ostilità, tendenza a forzare le cose secondo la propria volontà

GOZZO TIROIDEO: forti emozioni inespresse


IMPOTENZA: paura di perdere il controllo, incapacità di dare, pressioni o tensioni sessuali

INCONTINENZA: forti emozioni, stress psichico

INDICE: tematiche con l’autorità

INFEZIONI: conflitto non risolto, incapacità di decidere, paura, ira, negatività, preoccupazioni

INFIAMMAZIONI: reazione a situazioni negative, fastidio o irritazione nei confronti di persone o situazioni, rabbia e frustrazione represse, ipercriticità, rifiuto a cambiare vecchi schemi , resistenza alle lezioni della vita

INFORTUNI E TRAUMI: mettere in dubbio noi e il nostro operato, disistima

INTESTINO: difficoltà ad assorbire ed eliminare elementi ed esperienze della vita, ripugnanza

IPERCOLESTEROLEMIA: perdita del piacere di dedicarsi a cose gioiose

IRRITAZIONI: senso di rabbia e di irritazione, desideri inespressi, voglie insoddisfatte, insoddisfazione in generale

ITTERIZIA: giudizio eccessivo, tormento, intolleranza, amarezza


LABIRINTITE: mancanza di pace interiore

LARINGITE: introversione, problemi con l’autorità, insoddisfazione

LESIONI: ira, senso di colpa

LETARGIA: difficoltà di integrazione con la parte materiale

LEUCEMIA: rifiuto estremo e rapido della vita, insicurezza di esistere, vecchie barriere insuperabili, mancanza di gioia

LINGUA: difficoltà ad esprimere ciò che pensiamo, problematiche legate al mangiare

LIVIDI: insoddisfazione, senso di inferiorità

LOMBALGIA: rigidità, paura per futuro e denaro, senso di inferiorità e inadeguatezza


MAL DI DENTI: paura dei risultati di fronte ad una decisione da prendere

MAL DI GOLA: paura di esprimersi, difficoltà nella comunicazione

MAL DI TESTA: intransigenza, frustrazione nascosta, autocritica, trattenere le emozioni

MAL DI SCHIENA CERVICALE: insicurezza, paura
MAL DI SCHIENA TORACICO: conflitto di affettività, farsi carico di sofferenza altrui, difficoltà a comunicare con gli altri
MAL DI SCHIENA LOMBARE: preoccupazioni per il futuro, mancanza di sicurezza (economica)

MANO: paura di dare (destra) o di ricevere (sinistra), insicurezza in ciò che si sta facendo, rifiuto di toccare o di essere toccati dagli altri, tenersi troppo stretti a qualcosa o qualcuno, sentirsi vittimizzati

MASTITE: paura nei confronti delle persone care, paura di non poter avere figli

MEDIO: tematiche di sessualità, piacere

MENINGITE: senso di colpa per essere al mondo

MIGNOLO: tematiche legate a famiglia e affetti

MILZA: difficoltà di accettazione, dipendenza, insicurezza, problemi legate a tappe finali lasciate in sospeso

MIOPIA: timidezza, insicurezza, paura del futuro immediato

MUSCOLI: impegno e motivazione


NASO: mancanza di intuizione e senso di discernimento

NAUSEA: accumulo di impulsi, necessità di liberazione, confusione, eccesso di sopportazione, rifiuto di cose o persone, mancanza di sicurezza

NEVRALGIA: bisogno/difficoltà di perdono, sofferenza, emozioni che non vogliamo vivere


OBESITA’: bisogno di protezione, paura delle emozioni

OCCHI: capacità di vedere ed osservare le cose, gli altri, la vita, percezione distorta delle cose

ORECCHIE: paura di sentire, carenza di equilibrio interiore

ORGANI SESSUALI: difficoltà ad instaurare rapporti intimi, mancanza di creatività nell’ambito sessuale

ORZAIOLO: rabbia collegata a qualcosa che è sotto i nostri occhi

OSSA: mancanza di supporto dagli altri e verso gli altri, sistema organizzativo in cui si vive

OSTEOMIELITE: grande collera nei confronti di una autorità

OSTEOPOROSI: scoraggiamento e svalutazione sopportata a lungo, mancanza di flessibilità, svalutazione personale, paura di non riuscire più a fare qualcosa

OTITI: bisogno di non sentire, conflitto e confusione eccessiva

OVAIE: femminilità e creatività


PALPEBRE: riposo, quiete, distacco

PALPITAZIONI: problemi con l’emotività

PANCREAS: mancanza della gioia o dell’amore nella vita, mancanza di discernimento delle cose positive della vita, non saper convertire le esperienze di vita in lezioni da imparare

PANCREATITI: ira, frustrazione, conflitti, assenza di dolcezza

PARASTESIE: conflitto con se stessi e con gli altri, rifiuto di andare avanti

PELLE: problemi con gli altri, protezione e interfaccia con l’esterno

PENE: principio maschile, attivo e aggressivo

PIEDI: perdita di stabilità nella vita, difficoltà con la parte materiale, difficoltà con il futuro

POLLICE: mancanza di discernimento e di giudizio

POLPACCI: capacità di avanzare rapidamente

POLMONI: incapacità a certi livelli di assumere e di esprimere la vita e l’energia, senso di oppressione, problemi con lo spazio e con la capacità di accogliere la vita, depressione, dolore, disperazione

POLSI: flessibilità nell’eseguire gli ordini, qualità degli scambi, pressione sugli altri

PRESBIOPIA: paura di vedere le cose vicino a noi

PRESSIONE ALTA: inflessibilità, stress, isolamento, rifiuto di affrontare e risolvere uno o più vecchi problemi

PRESSIONE BASSA: mancanza di stabilità, debolezza psicologica, mancanza di accettazione, problemi legati all’infanzia

PROSTATA: rappresenta la potenza maschile, paura, pessimismo, senso di colpa

PRURITO: desideri insoddisfatti, rabbia, rimorso, nostalgia, ansia, impazienza

PSORIASI: bisogno di amore, non sentirsi rispettati nei desideri o nei bisogni, sentirsi obbligato a soddisfare un’aspettativa


RENI: mancanza di discernimento e di giudizio, capacità di conservare l’equilibrio, tematiche di coppia

RETTO: capacità di trattenermi prima di rilasciare

REUMATISMI CRONICI: rabbia, amarezza, frustrazione, vittimismo, vecchie carenze affettive

RITENZIONE IDRICA: mancanza di saggezza, difficoltà di liberarsi di vecchi schemi, di pensieri, di qualcuno, paura di lasciarsi andare


SALPINGITE: collera nei confronti del partner

SANGUE: forza vitale e voglia di vivere – problemi emotivi irrisolti o agitazione di lunga data (pressione alta), apatia e/o paura di muoversi nella vita (pressione bassa).

SCHIENA: protezione, passato, lati di ombra della personalità

SCIATICA: rigidità, conflitto, paura per futuro e denaro

SCLEROSI MULTIPLA: volontà ferrea con inflessibilità, paura di non riuscire a controllare tutto e tutti, durezza di cuore

SCOLIOSI: manifestarsi nella vita in un modo ed avere delle tendenze profonde opposte

SCROSCIO ALLE DITA: aggressività repressa

SENI PARANASALI: disarmonia, irritazione, mancanza di “fiuto”

SENO: dolore, tristezza, perdita del figlio (sx) o del compagno (dx), mancanza di affetto, paura di crescere e di maturare.

SINGHIOZZO: inceppamento nei rapporti con gli altri, situazione che non riesco ad “ingoiare”

SINUSITE: conflitto con una persona vicina, dipendenza

SISTEMA NERVOSO: eccesso o mancanza di attività, ipersensibilità, mancanza di comunicabilità

SORDITA’: rifiuto, isolamento, mancanza di comprensione, testardaggine

SPALLE: sentire troppa responsabilità, assumersi le responsabilità altrui, rigidità nei pensieri

STANCHEZZA: disamore verso qualche aspetto delle attività o della vita

STERILITA’: difficoltà con la parte materiale, paura della responsabilità, mancanza di onestà con sé stessi

STITICHEZZA: trattenersi, avarizia, aggrapparsi a credenze che ci danno sicurezza

STOMACO: paura delle esperienze di vita, delle novità, disapprovazione di sé, situazioni che non abbiamo digerito

SURRENI: mancanza di reazione ad avvenimenti importanti della vita


TESTICOLI: principio maschile, creatività

TIMO: eccessiva preoccupazione di questioni correlate agli altri, condizionamento

TIROIDE: disequilibrio nella comunicazione, incompletezza, introversione, insoddisfazione, mancanza di equilibrio, difficoltà di espressione

TORCICOLLO: rifiuto di far fronte ad una situazione per paura di dover passare all’azione

TOSSE: malinconia, conflitti acuti, turbamenti

TRACHEITE: impressione di sentirsi soffocati dagli eventi, dalle situazioni

TRISMA FACCIALE: controllo eccessivo, rigidità, forte difficoltà di espressione e di comunicazione

TROMBOSI: emozione che ha bloccato la gioia di vivere


ULCERA DUODENALE: aggressività rivolta all’interno, problemi con il potere

UNGHIA INCARNITA: senso di colpa o rimpianto rispetto ad una direzione intrapresa

URETRITE: rifiuto di passare da una situazione ad un’altra, collera o amarezza

USTIONI: collera, insoddisfazione, bisogno d’amore

UTERO: famiglia, senso di maternità

VAGINA: femminilità, ricettività, accoglienza

VAGINITE: collera nei confronti del partner sessuale, difficoltà ad accettare il proprio ruolo femminile e sessuale – paura o senso di colpa

VENE: mancanza di cedevolezza, arrendevolezza, accoglienza

VERRUCHE PLANTARI: rimpianti di situazioni passate

VERTIGINI: disequilibri, problemi con l’infanzia, variazione della situazione conosciuta

VESCICA URINARIA: ansia e nervosismo, paura in generale

VITILIGINE: provare un senso di vergogna

VOLTO: individualità, senso di sé

VOMITO: rifiuto violento, bisogno di libertà, paura


PER APPROFONDIMENTI:

Condividi383
Tweet



Fonte: http://psicologia-cambiamento.it/significato-inconscio-delle-malattie-psicosomatica-1/
https://www.crescitaspirituale.it/2016/11/il-linguaggio-degli-organi-elenco-dei-sintomi-e-le-relative-cause/