I sensi interiori.-Sito Web di Garbin Luca.-Sulle ali dell'infinito di Luca Garbin

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Sulle ali dell'infinito di Luca Garbin

I sensi interiori

i_sensi_interiori
 
 
I sensi interiori, la maggior parte delle volte vengono classificati in modo sbagliato, di seguito sono elencati alcuni concetti, per chiarire alcuni dubbi in merito. Quasi tutta la fenomenologia e' soggettiva o oggettiva. Chi nasce con un dono, una dote, e' sempre OGGETTIVO, mentre chi con il tempo impara ed acquisisce doti e' SOGGETTIVO. Le fenomenologie o doti più' comuni sono
 
1) Chiaroveggenza
2) Chiaroudienza
3) Chiarosenzienza
4) Intuito e voce interiore
5) Gusto interiore e olfatto interiore
6) Chiarosapienza
7) Istinto
 
 
 
 

 
Chiaroveggenza
 
chiaroveggenza
 
E' il senso interiore maggiormente conosciuto.
La chiaroveggenza può' essere SOGGETTIVA e OGGETTIVA
 
Chiaroveggenza OGGETTIVA si ha dalla nascita, ed e' molto raro acquisirla con esercizi, le immagini che si presentano le si percepiscono nell'ambiente, e spesso vengono confuse con la realtà.
 
Chiaroveggenza SOGGETTIVA
funziona in modo diverso perché' le immagini sono interiori. LE immagini vengono percepite nel proprio interiore, e ci si accorge che determinate immagini, scene, non fanno parte della propria vita, ma di chi sta accanto, consultando.
 

 
La Chiaroudienza
chiaroudienza

 
Che può' essere oggettiva nel caso la persona senta a livello fisico le voci, come se fosse al telefono.
La modalità' invece soggettiva, e' molto più' difficile da interpretare in quanto pensieri, e suoni possono confondersi con il nostro dialogo interno.
 

 
 
La Chiarosenzienza

chiarosenssiznza
 
E' la dote più' importante, in quanto il mezzo canalizza attraverso il fisico eventuali dolori, segni che riconducono all'entità' contattata, in questo caso la Chiarosenzienza e' oggettiva, mentre nel soggettivo si avverte un malessere ma non si provano veri dolori come nel primo caso.
 

 
 
Intuizione e Voce Interiore

voce_interiore
 
E' un altro modo di chiamare la chiarosenzienza.
 

 
Gusto interiore e olfatto interiore
olfatto
 
L'Entità' trasmette al canale, gusto e sapori e odori, profumi.
 

 
Chiarosapienza
chiarosapienza
 
Per acquisirla e' necessaria una grande fiducia nei propri sensi interiori.
Grazie a questo talento, non si ha bisogno di ricorrere alla chiaroveggenza o lettura dell'Aura. Si manifesta con il tempo e si affina con l'esperienza.
 

 
 
Istinto
istinto
 
L'istinto non ha nulla a che fare con i sensi interiori. Chi possiede un buon istinto ha più' facilita' di attivare i sensi interiori e ad usarlo.
 

Bibliografia:
 
"Vedere oltre la Luce" di Pascal Voggenhuber Oscar Mondadori ISBN 978-88-04-61916-1